1 Dicembre Giornata Mondiale contro l’Aids

1 dicembre 2020

Oggi è la Giornata Mondiale contro l’Aids.
L’attenzione era diminuita anche prima della pandemia, ma non dobbiamo smettere di parlarne, di fare informazione: l’Aids non è scomparso, dobbiamo sapere come difenderci. Si muore meno e calano i casi in Italia, però i contagi restano elevati tra i giovani tra i 25 e i 29 anni, un’età in cui si è più esposti e purtroppo ancora poco consapevoli, e le diagnosi arrivano ancora troppo tardi.
Per troppo tempo è stato considerato un argomento tabù. La mia generazione è stata tra le più colpite, ha sofferto lutti e paure in un periodo in cui le cure erano ancora agli inizi e lo stigma sociale fortissimo.
Negli anni le cose sono migliorate, le cure diventate più efficaci: oggi si può convivere con l’Hiv, ma è necessario sapere per tempo di essere stati contagiati, per spezzare la catena del rischio e poter azzerare la carica virale delle persone sieropositive.
Amarsi è anche questo, prendere precauzioni per sé e per gli altri.
Torna all'inizio del contenuto