2 Giugno - Festa della Repubblica Italiana

2 giugno 2020

“Questo giorno interpella tutti coloro che hanno una responsabilità istituzionale - a partire da me naturalmente - circa il dovere di essere all’altezza di quel dolore, di quella speranza, di quel bisogno di fiducia”.

Le parole del Presidente della Repubblica, oggi 2 giugno, sono rivolte a ciascun cittadino, ma chi ricopre una carica istituzionale ha il dovere di ascoltarle con maggiore attenzione.

Da Ministro sento forte il dovere di essere all’altezza delle aspettative e dei bisogni dei cittadini, impegnandomi, come prevede la Costituzione, con disciplina e onore.

Il Presidente ci ha ricordato che l’Italia, nell’emergenza del coronavirus, ha mostrato il suo volto migliore, e che lui è fiero del nostro Paese.

Continueremo dando il massimo per uscire da questa crisi nel miglior modo possibile, ricostruendo su basi nuove il nostro Paese dopo la lunga notte che abbiamo vissuto e che stiamo ancora vivendo. Viva l’Italia, viva la Repubblica.

Torna all'inizio del contenuto