Coronavirus: Sospese le competizioni nelle aree a rischio

23 febbraio 2020

Ora più che mai abbiamo il dovere di essere prudenti e responsabili.

È necessario agire in maniera seria e determinata, senza alcun allarmismo ma evitando ogni situazione di rischio.

Per questa ragione abbiamo sospeso le competizioni sportive nelle aree in cui può esserci anche solo l’eventualità di diffusione del virus.

Siamo un grande Paese ed è in queste situazioni che dobbiamo dimostrarlo.

Ringrazio tutto il personale sanitario che si sta impegnando e condivido le parole del presidente Mattarella: occorrono “senso di responsabilità e unità di impegno".

Torna all'inizio del contenuto