Il Ministro riceve il premio "Pugno di Nino Benvenuti"

20 dicembre 2019

Ho ricevuto il “Pugno di Nino Benvenuti” – fortunatamente in senso metaforico e non letterale!

Per la prima volta è stato dato a un Ministro, e per me è stato un grande onore, che mi responsabilizza ancora di più. Ringrazio la Federazione Pugilistica Italiana ed il suo Presidente Vittorio Lai.

Nino Benvenuti ha reso grande il nostro Paese nel mondo, la sua storia ci insegna tante cose, ma una mi ha sempre colpito più di altre: il rapporto di amicizia che lo ha legato ad alcuni dei suoi più fieri avversari.

È un’idea che dobbiamo diffondere, un concetto da trasmettere ai più giovani in questo mondo ipercompetitivo: non mettere mai da parte l’importanza dei rapporti umani. Se lo stesso rispetto degli avversari ci fosse in politica, di certo avremmo un Paese migliore, con meno odio e meno rabbia in circolazione.

Torna all'inizio del contenuto