Partecipazione al Consiglio nazionale del CONI

25 febbraio 2020

“Ringrazio il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e tutti i membri del Consiglio nazionale cui ho avuto oggi il piacere di partecipare. Sono state ore di confronto intenso e di reciproco ascolto, abbiamo affrontato le molte questioni oggetto dei Decreti delegati, che dalla prossima settimana saranno discussi con tutti gli stakeholder, sia del mondo politico che sportivo. Il lungo dibattito ha chiarito che, in una fase di profondo rinnovamento di un sistema complesso come quello sportivo, ci saranno ascolto e apertura da parte mia e degli uffici per dare risposta alle esigenze del mondo sportivo, tenuto conto che la responsabilità ultima delle scelte resta al Governo. Al termine della riunione emerge ancor più forte la convinzione che il mondo sportivo italiano, da quello di eccellenza a quello dei milioni di amatori, è pieno di idee ed entusiasmo”, così il Ministro delle politiche giovanili e dello Sport, Vincenzo Spadafora, al termine della riunione del Consiglio nazionale del CONI.
Prosegue il ministro: “Ho trovato una grande consapevolezza da parte di tutti i presidenti di Federazione della delicatezza del momento che stiamo affrontando in queste ore, e senza nessuna polemica ciascuno ha illustrato le decisioni che ha preso per garantire, da un lato, la serenità e la salute ai suoi appassionati e, dall’altro, la ferma volontà di non fermare la preparazione per tenere alti, in ogni disciplina e in ogni competizione, i colori della nostra bandiera”.
L’ultima parte del dibattito è stata dedicata alle difficoltà internazionali: “Ho voluto infine rassicurare tutti sul fatto che parlerò col ministro degli Esteri per evitare, ove necessario attraverso i nostri canali diplomatici, ogni pretestuosa difficoltà dovesse emergere nei confronti dei nostri sportivi all’estero o di delegazioni sportive straniere in Italia. Il nostro Paese sta affrontando al meglio la situazione sotto ogni punto di vista”.

Torna all'inizio del contenuto